Cookie Policy

Arboreto Arco

Tra i tesori della bellissima città di Arco vi è sicuramente l’Arboreto. Oltre 1 ettaro con 200 specie vegetali.

Quando si parla dell’Arboreto di Arco si è soliti fare riferimento ad una determinata parte dell’antico Parco Arciducale, lo splendido parco creato per volere dell’Arciduca Alberto d’Asburgo (che fece di Arco la sua residenza prediletta), nel corso del primo decennio del 1870.
Nel corso degli anni ’60 del Novecento, si decise poi di affidare il progetto dell’orto botanico ad un importante docente dell’Università di Innsbruck: il professor Walter Larcher, esperto in botanica.
L’Arboreto, avente una superficie di circa un ettaro, si presenta come un vero e proprio museo botanico vivente ed ospita al suo interno custodisce più di 200 specie vegetali (tra piante ed arbusti).
Vi si possono ammirare arbusti ed alberi (anche plurisecolari) provenienti da ogni angolo d’Europa, dall’area mediterranea, dall’Asia Orientale e, addirittura, da alcune regioni africane e americane.
Incantevole e suggestivo è il piccolo stagno caratterizzato dalla presenza di ninfee e calle.
Attualmente, l’Arboreto di Arco è gestito dall’importante Museo Tridentino di Scienza Naturali della città di Trento.

L’Arboreto di Arco si trova in Via Lomego (l’ingresso è sito lungo la strada che conduce al Castello, in Via Fossa Grande), ed è visitabile, gratuitamente, nei seguenti orari:
- Dal mese di ottobre a fine marzo: tutti i giorni. dalle ore 9.00 fino alle ore 16.00
- Da mese di aprile a fine settembre:tutti i giorni, dalle ore 8.00 alle ore 19.00

Informazioni:

Ingarda Trentino Azienda per il Turismo, Riva del Garda, tel. 0464 554444